Ambornetti, il borgo abbandonato che rinasce come resort sostenibile

Ambornetti, il Borgo abbandonato che Rinasce come Resort Sostenibile
Ambornetti, il Borgo abbandonato che Rinasce come Resort Sostenibile

Il borgo Ambornetti, grazie a un progetto del giovane imprenditore Carlo Ferraro, rinasce come resort. Un’idea di riqualificazione della montagna italiana destinato a diventare un modello esemplare. Il tutto all’insegna dell’innovazione e della sostenibilità

Ambornetti è il borgo abbandonato che rinasce come resort eco-sostenibile e come modello di rivitalizzazione della montagna italiana. Il caso Ambornetti del comune di Ostana è davvero stupefacente e fa ben sperare per il rilancio delle zone da tempo abbandonate in tutte Italia. Zone che sarebbe un peccato perdere per sempre.

I borghi del nostro Paese sono luoghi fondamentali e davvero preziosi, in cui si mantiene e si conserva intatta la nostra cultura. Luoghi in cui tradizioni, dialetti e la maggior parte dei prodotti tipici italiani, vengono custoditi come tesori. Insomma, dei veri e propri beni che non andrebbero perduti o dimenticati. Ma anzi, si tratta di luoghi che andrebbero ripopolati e riportati a nuova vita.

Sempre più persone, anche tra i giovanissimi, scelgono infatti di allontanarsi dalle città, per riscoprire un modo di vivere all’insegna dell’essenzialità. La tendenza sembra essere quella di lasciare le città, anche se più comode e fornite di ogni servizio e infrastrutture, per riscoprire nuovi modi di vivere e luoghi abitabili a misura d’uomo. E l’Italia negli ultimi anni si sta muovendo in tal senso. Anche in vista delle modalità di vivere sostenibili che saranno sempre più necessarie in futuro.

Lo straordinario caso Ambornetti

Straordinario il caso del borgo Ambornetti che da borgo abbandonato rinasce come resort eco-sostenibile. Un progetto destinato a fare da modello nel rilancio dei borghi italiani disabitati, all’insegna di innovazione e sostenibilità.

Tutto nasce da un progetto di Carlo Ferraro che elabora l’Ambornetti Monviso retreat con le società Laserlam e Iris. Il giovane imprenditore piemontese, impegnato nel settore della tecnologia, ha iniziato acquistando degli immobili del comune di Ostana con altri pezzi di borgata e dei terreni. Ci troviamo infatti in un borgo del Comune di Ostana, in provincia di Cuneo e alle pendici del Monviso, in una discreta vallata del Piemonte meridionale.

Ambornetti, il Borgo abbandonato che Rinasce come Resort Sostenibile

Il borgo fu abbandonato più di 70 anni fa, subendo un grandissimo spopolamento. Il progetto è dunque quello di rivitalizzare la montagna con un meraviglioso resort che valorizzi la natura e le sue potenzialità ricettive. Una natura che non fa solo da sfondo, ma che è vera e propria protagonista dell’intero progetto e che al tempo stesso l’ha ispirato. Un progetto realizzabile attraverso un modello eco-sostenibile.

Il resort Ambornetti è sostenibile

Il progetto, elaborato con il Politecnico di Torino, non sarà solo un modello di sviluppo industriale. Suoi punti forti saranno: l’utilizzo del legno dei boschi locali, l’autosufficienza energetica, il riciclo dell’acqua e dei rifiuti. Punti chiave sostenibili di un complesso di una trentina di camere coordinate e collegate con un sistema simile all’albergo diffuso. Un vero e proprio resort con ristorante, centro benessere e una serie di residenze turistiche.

Il nuovo borgo inoltre non sarà solo un’importante occasione per lincremento dell’offerta turistica, ma anche per riportare nuove attività economiche in montagna. Ci sarà infatti uno spazio per il coworking e un’area che ospiterà una nuova azienda agricola con stalla per capre e un mini caseificio. La riabilitazione del borgo consisterà inoltre nel recupero di edifici con nuove soluzioni costruttive.

Ciò permetterà di trasformare la borgata Ambornetti in un’ottima base per fare trekking, gite di scalpinismo, arrampicate, ma anche corsi di cucina, erboristeria e agricoltura. L’incredibile progetto arriverebbe a costare sui 16 milioni. Nel frattempo, avanzano le predisposizioni degli strumenti urbanistici per il recupero del borgo. Ambornetti Monviso retreat, sembrerebbe destinato dunque a diventare vero e proprio modello per il recupero sostenibile della montagna italiana.

Parliamo quindi, di nuove generazioni non solo di imprenditori, ma anche di turisti che sempre di più puntano su luoghi abbandonati riconoscendone il loro immenso valore. Il tentativo è poi quello di rigenerarli in una logica smart e green. Proprio all’insegna dell’innovazione, ma soprattutto della sostenibilità e della cultura. Per creare nuovi spazi abitabili e a misura d’uomo andando a recuperare quelli che tempo fa sono stati abbandonati.

Angela Pes

Angela Pes

Diplomata al liceo socio-psico-pedagogico e studentessa di Filosofia all’Università degli studi di Cagliari. Amante della lettura, della scrittura, del cinema e di qualsiasi forma d’arte.

Altri articoli

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Angela Pes

Angela Pes

Diplomata al liceo socio-psico-pedagogico e studentessa di Filosofia all’Università degli studi di Cagliari. Amante della lettura, della scrittura, del cinema e di qualsiasi forma d’arte.

Seguici su Facebook