Brugnello: un borgo d’incanto che si specchia nel fiume

Brugnello: un borgo d’incanto che si specchia nel fiume
Brugnello: un borgo d’incanto che si specchia nel fiume

Brugnello è un piccolo borgo-gioiello tra le colline piacentine, abitato da artisti che lo hanno restaurato con gusto e raffinatezza. Un luogo incantevole che, nella parte più alta, apre di fonte ai vostri occhi una terrazza naturale sul fiume Trebbia con un panorama che non si dimentica

Si mormora, tra leggenda e realtà, che Ernest Hemingway, premio Nobel per la letteratura nel 1954 con “Il vecchio e il mare”, abbia definito la Val Trebbia “la valle più bella del mondo”. Ciò che è indubbio è che lo scrittore attraversò la valle nel 1945, in qualità di giornalista al seguito di una colonna motorizzata di truppe della liberazione e rimase estasiato di fronte al paesaggio del fiume che solcava i pendii verdissimi, perdendosi all’orizzonte per raggiungere il mare.

 Brugnello: un borgo d’incanto che si specchia nel fiumeLa valle, detta anche delle Tre Regioni trovandosi a cavallo tra Emilia-Romagna, Liguria e Lombardia, è davvero un paradiso da scoprire, contando una serie di piccoli borghi ognuno con una sua storia e un ricchissimo patrimonio culturale e naturalistico.

Conosciamo Brugnello

 

Noi di un borgo vi vogliamo raccontare. Siamo nell’Alta Val Trebbia Emiliana, nel verde dell’Appennino piacentino. Qui, percorrendo la Strada Statale 45 tra tornanti immersi in un panorama incantevole, si raggiunge il piccolo borgo di Brugnello, piccola frazione del comune di Corte Brugnatella, che prese il suo nome dai Brugnatelli, nobile famiglia originaria del posto. A testimoniare l’aura poetica e favolistica del luogo, l’ingresso al borgo è segnalato da un cartello scritto a mano.

 Brugnello: un borgo d’incanto che si specchia nel fiume

Il restauro degli abitanti artisti

Il piccolo borgo sorge su uno sperone roccioso, un tempo fortificato. Le poche case sono in pietra, in parte scavate nella roccia, così come la piccola Chiesa di Cosma e Damiano risalente all’XI secolo. Il tutto ha mantenuto lo stile medioevale, reso ancor più bello da un intelligente restauro da parte degli artisti che vi abitano. Tutte le porte e le persiane sono in legno lavorato ed intarsiato, le case sono arricchite con decorazioni in pietra e l’arredo del borgo si completa con sedie e panchine fatte con sassi di fiume a disposizione degli ospiti, il tutto tra i colori dei vasi fioriti di finestre e balconi. Gli abitanti di Brugnello sono oggi appena 11, ai quali nei mesi estivi si sommano i proprietari di seconde case.

 Brugnello: un borgo d’incanto che si specchia nel fiume

Brugnello e la terrazza a picco sul Trebbia

Ma il vero segreto di Brugnello si scopre percorrendo l’unica strada stretta del paese che conduce al piazzale della chiesa. La terrazza che si apre di fronte svela un panorama unico ed inaspettato. Un punto di osservazione privilegiato sul Trebbia esattamente sul punto in cui il fiume è costretto, dalla natura geologica della Val Trebbia, a compiere percorsi virtuosi, un vero e proprio canyon. Una finestra aperta su un paradiso naturale, con il rumore della corrente del fiume a fare da colonna sonora.

 Brugnello: un borgo d’incanto che si specchia nel fiume

Ma non finisce qui. Per chi volesse, ad esempio in giornate particolarmente calde, si può raggiungere la spiaggia bianca, detta appunto della Chiesetta, che si vede dall’alto della terrazza di Brugnello, e godersi un bagno tra le acque limpide del Trebbia.

 

Leggi anche:

Rasiglia e l’incanto del “borgo dei ruscelli”

L’Anello delle Orobie, itinerario naturalistico e tradizioni popolari

Luca Malgeri

Luca Malgeri

Giornalista, laureato in Scienze Politiche, Vicedirettore responsabile per Green Planet News, svolge da sempre la sua professione con grande passione, scrivendo e confrontandosi con tanti e diversificati argomenti.

Altri articoli

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Luca Malgeri

Luca Malgeri

Giornalista, laureato in Scienze Politiche, Vicedirettore responsabile per Green Planet News, svolge da sempre la sua professione con grande passione, scrivendo e confrontandosi con tanti e diversificati argomenti.

Seguici su Facebook