Cliff Diving, il giro del mondo per vedere i tuffi più spettacolari

Red Bull Cliff Diving World Series, l’eventi di tuffi dai luoghi naturali più esclusivi e mozzafiato del mondo, torna nel 2019 con un’edizione particolarmente ricca di novità. Quest’anno la Red Bull Cliff Diving World Series sconfina in luoghi esclusivi inserendo a calendario tre località inedite che alterneranno incredibili meraviglie naturali ad ambienti ricchi di storia e tradizioni (El Nido nelle Filippine, Dublino in Irlanda e Beirut in Libano), oltre a confermare i 4 appuntamenti più amati delle scorse edizioni (Polignano a Mare in Italia, l’Isola di Sao Miguel nelle Azzorre, Mostar in Bosnia Erzegovina e Bilbao in Spagna).

Dal 2009, la Red Bull Cliff Diving World Series offre uno spettacolo incomparabile per tuffi da grandi altezze sempre più complessi, mettendo in luce i migliori atleti dello sport e i talenti più promettenti e, nel 2014, ha introdotto la Women’s World Series. Nella sua undicesima stagione, i migliori atleti di questo sport si tufferanno da altezze incredibili senza alcuna protezione, eccetto la loro concentrazione, abilità e controllo fisico durante sette impegnative competizioni in tutto il mondo. Tra aprile e settembre, questo sport estremo sarà protagonista di acque in ambienti naturali e urbani, ma anche luoghi remoti e iconici di oceani e fiumi in Asia, Europa e Medio Oriente per incoronare due nuovi campioni.

Cliff Diving, il giro del mondo

Il giro del mondo parte con una delle 3 sorprese: il 13 aprile si sbarca a El Nido nelle Filippine, la meta più esotica di tutta la World Series con le sue meravigliose lagune incontaminate. La piattaforma per i tuffi verrà posizionata nell’area delle splendide baie Small Lagoon e Big Lagoon sull’Isola di Miniloc: un paradiso terrestre, incastonato fra rocce vestite da una giungla lussureggiante e contornato da acque verde smeraldo, popolato da oltre 800 specie animali e vegetali.

Cliff Diving, il giro del mondo per vedere i tuffi più spettacolari

Esattamente un mese dopo, il 12 maggio, sarà tempo di tornare nel vecchio continente nella terra dei quadrifogli e dei leprechaun: l’Irlanda, la seconda grande novità di questa edizione. Gli atleti si tufferanno nelle fredde acque del fiume Liffey (con i suoi soli 11° Celsius) spiccando il volo dal Grand Canal Dock di Dublino, raccogliendo tutto il loro coraggio e mantenendo una solida concentrazione.

Con i suoi 70.000 calorosissimi fan, anche quest’anno Polignano a Mare si riconferma la casa italiana del Cliff Diving e, grazie anche a una ricorrenza emblematica per la nostra storia, la terza affezionatissima tappa della serie riempirà i nostri cuori di orgoglio. Il 2 giugno, con i volti rivolti verso il cielo e gli occhi incollati sulle cadute libere degli atleti, tratterremo il fiato assieme ad Alessandro De Rose che in tale occasione tenterà il tutto per tutto partecipando alla sfida come wildcard.

Nel mese di giugno l’appuntamento è per il 22 all’isola di Sao Miguel nelle Azzorre Portoghesi. La località, che ha ospitato più gare in assoluto con un record personale di 8 eventi consecutivi dal 2012, sarà pronta ad accogliere nuovamente i diver fra le sue formazioni di pietra vulcanica e il suo indescrivibile fascino primordiale.

L’estate scalderà ancora di più la competizione con un’altra spettacolare new entry. Il 14 luglio gli high diver si tufferanno dalla pura roccia dei due giganteschi e suggestivi faraglioni di Pigeon’s Rocks nel quartiere Raouché a Beirut in Libano che, oltre ad essere uno dei punti di riferimento della città, affondano le loro radici nel mito classico. Gli atleti dovranno confrontarsi i resti di un mostro marino, ucciso dall’eroe greco Perseo nel tentativo di salvare Andromeda, e trasformato poi in pietra con l’ausilio della testa di Medusa. Chi verrà incoronato leggenda in un luogo così magico e ricco di significato?

Cliff Diving, il giro del mondo per vedere i tuffi più spettacolari

Come nell’ultima edizione, per la sua penultima tappa la World Series si sposterà, il 24 agosto, a Mostar in Bosnia Erzegovina, riportando la magia dei tuffi dal celebre ponte di Stari Most, vera e propria icona del Red Bull Cliff Diving. Anche quest’anno gli high diver si lanceranno dal ponte di origine medioevale che, con le sue bellezze architettoniche, ci ha abituato da tempo a uno degli scorci più affascinanti delle series, e troveranno due custodi d’eccezione nelle mostari: le imponenti torri che proteggono il viadotto.

Il 14 settembre avrà luogo l’attesissima finale, e per l’occasione i tuffatori da grandi altezze dovranno mettere in mostra il loro migliore capolavoro specchiandosi nelle vetrate del celebre Museo Guggenheim di Bilbao, in Spagna. La piattaforma in questa località non è nuova alle evoluzioni dei nostri campioni, che sfileranno a pochi passi dal blu intenso dei quadri di Yves Klein e dalle distese astratte di colore di Mark Rothko. I giudici saranno senz’altro attentissimi a valutare “l’opera d’arte” migliore che deciderà le sorti dell’edizione 2019. Per chi, insomma, volesse girare il mondo e seguire questo circo acquatico, una bella occasione di divertimento.

 

Il calendario delle esibizioni Red Bull Cliff Diving World Series 2019

13 Aprile – El Nido, Palawaan, Filippine
12 Maggio – Dublino, Irlanda
2 Giugno – Polignano a Mare, Italia
22 Giugno – São Miguel, Azzorre, Portogallo
14 Luglio – Beirut, Libano
24 Agosto – Mostar, Bosnia-Erzegovina
14 Settembre – Bilbao, Spagna

Info

Sito ufficiale www.redbullcliffdiving.com
Pagina Facebook www.facebook.com/redbullcliffdiving (@redbullcliffdiving)
Instagramwww.instagram.com/redbullcliffdiving(@redbullcliffdiving)
Twitter twitter.com/cliffdiving(@cliffdiving)
Immagini e video, liberi da diritti per uso editoriale, disponibili su: www.redbullcontentpool.com

Add comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Daniele Del Moro

Giornalista professionista, appassionato di fotografia, laureato in Storia delle religioni, scrivo per legittima difesa. Amo la vita e chi me l'ha data.

Facebook

Iscriviti al blog

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post. Una volta cliccato sul pulsante verifica la tua casella e-mail per completare l'iscrizione.