Donne che amano i trattori d’epoca

Donne che amano i trattori d'epoca

Donne che amano i trattori d’epoca. I mezzi “vintage” affascinano ancora tantissimo. E’ una passione trasversale che coinvolge sempre più giovani e sempre più donne. Una conferma che, per fortuna, il cambio di mentalità porta sempre ricchezza e nuove risorse

Donne alla guida dei trattori di una volta? Perché no?. L’agricoltura 4.0. va di moda. E’ di tendenza, veloce, corre al ritmo dei social e della tecnologia. Come i giovani, i quali hanno un attenzione particolare per la nuova agricoltura “specializzata”. Però resiste anche la moda dei trattori d’epoca e molto spesso, quelli che amano le applicazioni per governare un mezzo o monitorare l’irrigazione e la salute degli animali, sono gli stessi che partecipano a sfilate su macchine agricole “old style” e manifestazioni dedicate al “c’era una volta”. E tante sono le donne ad appassionarsi a questo mondo.

Si sa che gli americani i trattori li amano e di alcuni marchi, come John Deere, fanno l’apologia della patria come quando in ogni giardino piantano, al posto delle rose, la bandiera a stelle e strisce. Girandomene per l’America, ho avuto la fortuna di vedere molti di questi mezzi, di vecchia, vecchissima data, all’opera o semplicemente parcheggiati in un’area di servizio gestita da nativi, i bella mostra. Patriottismo rurale. E mi sono fatto raccontare da queste donne appassionate di trattori d’epoca il perché di questo entusiasmo. Le ho viste con la luce negli occhi a descrivere questi mezzi e le loro collezioni.

Che prima devi capirli questi trattori, poi eventualmente li apprezzi. Certo è che quando li senti rombare per i campi, qualcosa ti arriva. Mi è venuta in mente una scena “esperita” molto tempo fa, quando facevo il militare. Mi trovo in mezzo alle montagne, arrivo in questo campo a tarda sera, al tramonto, scenario di una bellezza struggente. Da lontano, a fari accesi nel buio che sta inghiottendo in maniera veloce e inesorabile i residui del giorno, una colonna di carriarmati Leopard rientra in caserma. Il contrasto della vita. Tanta bellezza, natura, tramonto, campagna deserta, inondata dal rumore assordante e potente di questi mezzi 33mila di cilindrata. Non lo dimenticherò mai quel rumore. E quando si accende il propulsore di un trattore testacalda, mi fa un po’ lo stesso effetto.

Rachell Gingell

Guardiamo alla ragazza che sorride radiosa, alla guida di un trattore che è in America un’icona, il Ford 8N. Si chiama Rachel Gingell ed è una assidua collaboratrice del sito Antique Tractor Blog dove esprime tutta la sua passione per il mondo dei trattori d’epoca. Scrive con attenzione e cura di mezzi vintage.

 

Donne che amano i trattori d'epoca

Il titolo del suo pezzo è emblematico: Why I love the 8N Ford. Rachel Gingell è una blogonauta, scrittrice e amante della moda “new and old farmer”. Nessuno può negare che sia giovane e “smart”. E’ un esempio perfettamente calzante di come l’agricoltura si evolva rimanendo forte delle sue radici. I colori delle livree dei mezzi sono i più variegati. Esprimono un’allegria che poi è quella dei riti della trebbiatura e della battitura, quando l’estate si organizzavano le scorte per l’inverno al ritmo dei balli sull’aia e dei bicchieri di vino. I trattori di un tempo oggi vengono personalizzati e riparati con gli strumenti che oggi offre l’ingegneria meccanica e per questo motivo gli anni dei mezzi si allungano. E il divertimento, soprattutto a guidare questi mezzi, affascina un po’ tutti, senza distinzione di sesso.

Contributo fotografico: da web

Daniele Del Moro

Daniele Del Moro

Giornalista professionista, appassionato di fotografia, laureato in Storia delle religioni, motociclista e camminatore. Direzione e coordinamento di redazione per Scrittore In Viaggio e per Green Planet News, quotidiano online e studio di editing e progettazione grafica.

Altri articoli

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Daniele Del Moro

Daniele Del Moro

Giornalista professionista, appassionato di fotografia, laureato in Storia delle religioni, motociclista e camminatore. Direzione e coordinamento di redazione per Scrittore In Viaggio e per Green Planet News, quotidiano online e studio di editing e progettazione grafica.