Fidati

Fidati.

Lasciati penetrare dal cielo.

Quando splende, dilania e avvolge.

Fidati.

Lasciati impastare dal sole

in un trafitto raggio che danza,

per darti forza.

Fidati.

Palpitanti baluardi,

quei giochi, d’immensità,

quando tutto risuona come ferro

e tintinna come serratura.

Fidati,

attecchisce sempre,

nelle pupille,

il suo mare senza limiti.

 

12ottobre2016-3
Fidati

 

Add comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Daniele Del Moro

Giornalista professionista, appassionato di fotografia, laureato in Storia delle religioni, scrivo per legittima difesa. Amo la vita e chi me l'ha data.

Facebook

Iscriviti al blog

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post. Una volta cliccato sul pulsante verifica la tua casella e-mail per completare l'iscrizione.