5 Dicembre 2019

Houseboat, turismo fluviale per unire la famiglia

Houseboat, turismo fluviale per unire la famiglia
Houseboat, turismo fluviale per unire la famiglia

In vacanza, navigando sul fiume, per stare insieme e divertirsi tra cultura e natura. Houseboat.it propone proprio questo: crociere fluviali per unire la famiglia con una “villeggiatura”, come si diceva un tempo, quando gli italiani partivano in massa e le città si svuotavano davvero, divertente e insolita.

Parliamo di un turismo caratterizzato da ritmi lenti, attraversando paesaggi evocativi con imbarcazioni leggere, facili da guidare, che possono ospitare fino a 8 persone in 4 cabine. Per rendere la vacanza accessibile a tutti, dal 2018, Houseboat.it ha apportato delle modifiche ad alcune delle sue barche, abbattendo ogni tipo di barriera architettonica, e rendendole idonee ad ospitare anche persone con disabilità motorie. Insomma, l’ideale per una vacanza assieme a tutta la famiglia, nonni compresi.

Le crociere fluviali consentono di attraversare il territorio ammirandone le bellezze da un punto di vista insolito, per fermarsi, poi, nei pressi delle città che si vuole. L’area del Nord-Est Italia, tra Veneto e Friuli-Venezia Giulia, si presta particolarmente a questo tipo di turismo.

Ci sono lunghi tratti di fiume interamente costeggiati da piste ciclabili. Tra le possibilità, dunque, c’è anche quella di “dividere” la ciurma in due per qualche chilometro, con un gruppo che si sposterà da un posto all’altro in sella ad una bici (a nolo o di proprietà) e l’altro in barca.

Houseboat, turismo fluviale per unire la famiglia

Ad esempio, la zona compresa tra Caorle, Bibione e Jesolo, è ben nota tra gli amanti del cicloturismo e gli appassionati delle lunghe pedalate, proprio per le sue piste ciclabili che costeggiano il fiume. Si può, dunque, percorrere il tratto Bibione-Caorle in bici, senza troppe difficoltà, mentre il secondo gruppo costeggia la costa in barca (1,5 ore di navigazione circa).

Jesolo, inoltre, è ideale anche per chi viaggia con i bambini piccoli. La parte settentrionale dell’Adriatico, infatti, è nota per le dolci coste sabbiose e l’acqua non troppo profonda vicino la riva. Senza dimenticare la presenza di numerose specie di uccelli colorati, un’ottima occasione per gli amanti del birdwatching.

Lungo il fiume, inoltre, si incontrano deliziosi borghi e villaggi di pescatori, come Cortellazzo. Infine, tra Bibione e Lignano, si trovano anche diversi parchi divertimento. Sul sito www.houseboat.it, sono disponibili idee di itinerario di viaggio per un weekend o per vacanze più lunghe, anche di 7, 10 o 15 giorni. Le basi di partenza si trovano a Casale sul Sile e Precenicco. È anche possibile scegliere di fare una crociera di sola andata, noleggiando l’imbarcazione presso una base, e riconsegnandola nell’altra.

Avatar

Scrittore in viaggio

Altri articoli

Add comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *