Il Cammino del Bardolino, 100 chilometri di meraviglia sul Lago di Garda

È finalmente percorribile il Cammino del Bardolino. Cento chilometri di vie e sentieri da potersi godere a piedi o in bicicletta sul lago di Garda, coinvolgendo 6 comuni e 61 cantine in un contesto paesaggistico unico, ideale per gli amanti del buon vino

In un contesto naturale unico, un percorso per gli amanti del trekking e della bicicletta capace di coniugare bellezze paesaggistiche con le migliori realtà produttive del vino Bardolino. Saranno diciotto i circuiti ciclopedonali, tra entroterra e riviera, per un totale di oltre 100 chilometri, con sei municipi coinvolti (Bardolino, che è il Comune capofila, e poi Costermano, Garda, Rivoli Veronese, Affi, Cavaion Veronese) e 61 aziende agricole produttrici. Un’area d’intervento di 130 chilometri quadrati ed investimenti per quasi 200mila euro. Sono questi i numeri del nuovo Cammino del Bardolino, un percorso esperienziale che mette a sistema i principali insediamenti rurali e le aziende agricole produttrici di vino Bardolino Doc con sede nell’ambito d’intervento.

Progettazione e finanziamento

Il progetto ha mossi i primi passi nel gennaio del 2016, tra sopralluoghi, tavoli tecnici e progettazione. Artefice di tutto questo è stato lo studio Land, guidato dall’architetto Andreas Kipar, con sede operativa italiana a Milano e filiali in Svizzera (a Lugano) e in Germania (a Düsseldorf). Il finanziamento dell’opera si deve agli stessi comuni, con quote suddivise in base agli abitanti, al Gal (Gruppo di azione locale) Baldo-Lessinia ed al Programma di sviluppo rurale per il Veneto 2014-2020.

Il Cammino del Bardolino, 100 chilometri di meraviglia sul Lago di Garda

Una app dedicata svela i percorsi

Oggi finalmente tutto è pronto. I 18 percorsi sono stati appositamente mappati e segnalati, con la posa di 53 pannelli informativi che riportano non solo la planimetria ma pure il tracciato ed i punti d’interesse: nell’era digitale, tutto sarà direttamente connesso a una app, e quindi navigabile anche su smartphone quando il Cammino verrà fisicamente attraversato. A questi si aggiungono ben 281 frecce per i luoghi d’interesse, e 172 segnavia.

Il Cammino nel dettaglio

I diciotto circuiti attraversano tutto il territorio dei paesi interessati al progetto, dal lungolago fino alle colline. I più brevi misurano 3 o 4 chilometri, i più lunghi arrivano anche a più di 20: a ciascuno di questi è stata affiancata una rete di percorsi secondari, e ciascun circuito ha una sua precisa forma, collegata ovviamente alla particolare conformazione del territorio. Dunque percorsi pedonali su marciapiede o su sede propria, pedonali e ciclabili, affiancati alla strada carrabile, su strada sterrata.

Nella mappa sono presenti anche le aree di parcheggio, aree di sosta gratuite per gli autoveicoli che rappresentano quindi potenziali “stazioni di partenza” dove lasciare l’auto e iniziare a percorrere a piedi il Cammino del Bardolino. Il progetto, nel suo complesso, valorizza la fruizione e la riscoperta di una ricchezza agroalimentare, ambientale e culturale di valore condiviso: il patrimonio naturale, culturale e paesaggistico viene dunque valorizzato a pieno, mettendo a sistema ambiti ambientali e storici unici nel loro genere.

Luca Malgeri

Luca Malgeri

Giornalista, laureato in Scienze Politiche, Vicedirettore responsabile per Green Planet News, svolge da sempre la sua professione con grande passione, scrivendo e confrontandosi con tanti e diversificati argomenti.

Altri articoli

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Luca Malgeri

Luca Malgeri

Giornalista, laureato in Scienze Politiche, Vicedirettore responsabile per Green Planet News, svolge da sempre la sua professione con grande passione, scrivendo e confrontandosi con tanti e diversificati argomenti.

Seguici su Facebook