7 Aprile 2020

Il Giardino di Ninfa, sorprese ed eventi nel calendario del 2020

Il Giardino di Ninfa, sorprese ed eventi nel calendario del 2020
Il Giardino di Ninfa, sorprese ed eventi nel calendario del 2020

Il Giardino di Ninfa apre nell’ultimo weekend di marzo, ma è possibile prenotare online già da febbraio. La fondazione Roffredo Caetani rende note tutte le date per visitare l’oasi verde tra le più belle al mondo

Dal 27 marzo fino al 3 novembre 2020, il Giardino di Ninfa apre al pubblico, le visite sono prenotabili online già da febbraio. La fondazione Roffredo Caetani ha reso note tutte le date 2020 in cui è possibile visitare l’oasi verde tra le più belle al mondo, a partire proprio dall’ultimo weekend di marzo. Il Giardino di Ninfa si estende su una superficie di circa 8 ettari nel Comune di Cisterna di Latina, al confine con Norma e Sermoneta, ed è uno splendido giardino all’inglese dall’aspetto romantico realizzato da Gelasio Caetani nel 1921. Fonte di ispirazione per tanti celebri artisti, come Virginia Woolf, Capote, D’Annunzio e Ungaretti. Il nome Ninfa deriva da un tempietto di epoca romana, dedicato alle Ninfe Naiadi, divinità delle acque sorgive, situato nell’attuale giardino.

Riconoscimenti

Il Giardino di Ninfa è stato dichiarato Monumento Naturale dalla Regione Lazio nel 2000 al fine di tutelarne l’habitat costituito dal fiume Ninfa e dal Parco Naturale Pantanello. Secondo il New York Times Ninfa è il giardino più bello del mondo, visitato tutti gli anni da 50.000 turisti. Premiato nella sezione “L’eredità europea dei giardini e del giardinaggio” dell’European Garden Award 2018-2019 e dichiarato anche Oasi affiliata del WWF.

Flora e fauna

Negli otto ettari di giardino s’incontrano 1300 specie botaniche. Durante le visite guidate, i visitatori possono ammirare le varietà di magnolie decidue, betulle, iris palustri e aceri giapponesi, nonché i ciliegi e i meli, spettacolari durante la stagione di fioritura di primaverile.

Tra le piante peculiari del giardino figurano i viburni, i caprifogli, i ceanothus, gli agrifogli, le clematidi, i cornioli e le camelie. Il clima, particolarmente mite, consente la coltivazione di piante tropicali come l’avocado, la gunnera manicata del Sud America e i banani. Non mancano anche gli arbusti piantati, caratteristici non solo per la loro bellezza, ma anche perché ospitano un’ampia varietà di animali, tra cui spicca il folto gruppo dell’avifauna, con oltre 100 specie censite.

Una serie di novità

Nel 2020 il giardino di Ninfa ha preparato per il pubblico una serie di novità che permettono di visitarlo in tutte e 4 le stagioni con un unico biglietto e di partecipare a interessanti percorsi letterari. “Questo 2020 sarà un anno straordinario, ha dichiarato il presidente della Fondazione Roffredo Caetani, Tommaso Agnonile varie iniziative che, oltre il calendario tradizionale, sono state realizzate nel 2019 verranno riproposte anche nei prossimi mesi con una serie di grandi eventi che vedranno la Fondazione Roffredo Caetani in prima linea insieme ad importanti partner”.

Il calendario delle aperture 2020

  • Marzo: sabato 28 e domenica 29
  • Aprile: sabato 4 e domenica 5, domenica 12 (Pasqua), lunedì 13 (Pasquetta), domenica 19, sabato 25, domenica 26
  • Maggio: venerdì 1, sabato 2 e domenica 3, domenica 10, domenica 17, domenica 24, domenica 31
  • Giugno: martedì 2, sabato 6 e domenica 7, domenica 21
  • Luglio: sabato 4 e domenica 5, domenica 19
  • Agosto: sabato 1 e domenica 2, sabato 15 (Ferragosto)
  • Settembre: sabato 5 e domenica 6
  • Ottobre: sabato 3 e domenica 4
  • Novembre: domenica 1

Informazioni pratiche:

L’ingresso al Giardino di Ninfa è suddiviso in fasce orarie a partire dalle ore 9: in particolare, da aprile a giugno il parco è visitabile dalle ore 9 alle 18; da luglio a settembre dalle 9 alle 18.30 e nei mesi di ottobre e novembre dalle ore 9 alle 15.30. Per ogni fascia oraria il tempo di attesa può variare dai 10 ai 20 minuti; ogni visita ha la durata di 1 ora e 20 minuti circa.

Tariffe:

  • 15 euro tariffa intera a persona, con l’aggiunta di 50 centesimi in caso di prevendita
  • 8 euro per persone con disabilità superiore al 75%
  • gratuito al di sotto dei 12 anni
  • 12,50 euro per i soci Fai e i possessori di Lazio YouthCard

Prenotazioni esclusivamente online: https://www.giardinodininfa.eu/
Sempre sul sito è possibile prenotare la visita al Castello Caetani di Sermoneta e alle antiche prigioni.

Come raggiungere il Giardino di Ninfa

Treno:

  • Da Napoli centrale o da Roma termini tutti i regionali e gli intercity che fermano alla stazione di Latina Scalo. Da li è possibile in circa 10 minuti raggiungere in taxi il Giardino di Ninfa (tel. 0773. 63 22 92 attivo anche la domenica).

Macchina:

  • Da Roma è possibile imboccare dal raccordo la strada statale 148 e proseguire fino al bivio per Borgo Bainsizza.
  • Da Napoli prendere l’autostrada A3 in direzione Roma e uscire a Frosinone.
Manola Testai

Manola Testai

Liceo artistico e IED. Esperienza decennale in società romana di network solution. Grafica freelance. Esperta di musica, appassionata di lettura e di ogni forma d’arte. Camminatrice e amante della natura. Ha lavorato per anni in una celebre radio di Roma.

Altri articoli

Add comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Manola Testai

Manola Testai

Liceo artistico e IED. Esperienza decennale in società romana di network solution. Grafica freelance. Esperta di musica, appassionata di lettura e di ogni forma d’arte. Camminatrice e amante della natura. Ha lavorato per anni in una celebre radio di Roma.