Non traditevi

cdlcopia1

 

Il monologo finale della maschera dell’Antica commedia dell’arte tratto dall’ultimo libro di Vito Mancuso, Il coraggio di essere liberi (Garzanti, € 16). Appena finito di leggere, da leggere.

“Quindi non tradite: non tradite le leggi dell’armonia, della proporzione, della prospettiva, della composizione, leggi che, nell’esistenza di tutti i giorni si dicono come giustizia, rispetto, buona educazione, equità, cura, sorriso. Non tradite. Non traditevi. E ricordate: alla fine si tratta solo di introdurre armonia nell’immenso concerto del mondo. E così generare bellezza e ancor più essere bellezza, quella bellezza che è anche bontà. Io sono solo un’antica maschera della commedia dell’arte. Però a questo punto non ho timore di dirvi: amici, non vendiamoci! Senza maschere e costumi, senza casacche, uniformi, divise, camici, abiti di cerimonia, e senza statuti, contratti, giuramenti, regolamenti, senza queste e mille altre bardature non possiamo vivere, è risaputo: tutti dobbiamo recitare, l’impone l’esistenza, io ho questo costume, voi il vostro. Ma questo non significa vendersi: servire sì, vendersi mai. Il mondo esiste per generare libertà e noi dobbiamo essere all’altezza di tale destinazione. Siamo qui per essere liberi. Non dimenticatelo, vi prego. E ora, andiamo tutti a bere alla nostra salute”.

Siamo al mondo per diventare liberi.

 

 

Add comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Daniele Del Moro

Giornalista professionista, appassionato di fotografia, laureato in Storia delle religioni, scrivo per legittima difesa. Amo la vita e chi me l'ha data.

Facebook

Iscriviti al blog

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post. Una volta cliccato sul pulsante verifica la tua casella e-mail per completare l'iscrizione.