Suzuki V-Strom Academy, a scuola per imparare avventura e fuoristrada

Suzuki V-Strom Academy, a scuola per imparare avventura e fuoristrada
Suzuki V-Strom Academy, a scuola per imparare avventura e fuoristrada

Suzuki V-Strom Academy, pochi giorni fa si è concluso il primo ciclo di incontri che riprenderanno a settembre. Una scuola di fuoristrada e di “avventura” che, attraverso un approccio didattico collaudato ed efficace, consente agli appassionati di motociclismo off-road di misurarsi con diverse sfide per migliorare sempre la propria abilità di guida.

Suzuki V-Strom Academy, la terza stagione della scuola creata dall’azienda giapponese ha concluso il primo ciclo di incontri lo scorso 12 luglio. I prossimi appuntamenti saranno a partire da settembre. I dati lo confermano. Il segmento della maxi-enduro o crossover è quello che sempre maggiormente coinvolge gli amanti del viaggio e delle lunghe percorrenze in motocicletta.

Suzuki V-Strom Academy, per imparare avventura e fuoristrada
Suzuki V-Strom Academy, per imparare avventura e fuoristrada

Il corso

Per dare la possibilità di uscire fuori dall’asfalto con motociclette che prediligono lo sterrato, Suzuki Italia ha pensato alla realizzazione di una scuola come questa. L’offerta è interessante: il corso, al costo di 300 euro, prevede una giornata intera a bordo della nuova Suzuki V-Strom 1050 XT, seguiti da istruttori qualificati che asseconderanno le vostre aspirazioni “d’avventura“. Ecco i parametri principali degli incontri che riprenderanno il 12 settembre per proseguire il 13, il 26 fino all’ultima tappa prevista per il 27 settembre.

Suzuki V-Strom Academy, dove?

Riconfermata l’apprezzata location del Castello di Luzzano, a Rovescala, in provincia di Pavia, a circa una ventina di minuti dal casello autostradale di Casteggio. Il Castello di Luzzano è un luogo particolarmente indicato per eventi di questo genere. Sia per l’affascinante contesto dove ci si trova a interagire, sia per la presenza tutti intorno di itinerari molto adatti alle motociclette bicilindriche. Ci troviamo infatti immersi nelle colline dell’Oltrepò Pavese. Gli appassionati di adventouring posso cimentarsi con vari percorsi tra cui sterrati, passaggi tra i campi,  o anche impegnativi attraversamenti di boschi.

Suzuki V-Strom Academy, a scuola per imparare avventura e fuoristrada

Suzuki V-Strom Academy, gli istruttori

I corsi sono tenuti da istruttori qualificati. Lo staff vanta una grande esperienza nel mettere a loro agio gli allievi e nel comunicare in modo chiaro ogni informazione. I partecipanti sono suddivisi in maniera omogenea per creare il giusto rapporto tra istruttori e allievi per essere seguiti con attenzione e trovare il contesto ideale per affinare le loro capacità di guida e la loro padronanza della moto.

Attraverso esercizi studiati ad hoc, la V-Strom Academy permette anche ai motociclisti meno esperti di avvicinarsi all’off-road in totale sicurezza. Così come ai più esperti di sviluppare tecniche di guida avanzate. A fare da supervisore, Andrea Beconi, pilota di grande esperienza, già portacolori della Maglia Azzurra della Nazionale Enduro, che con Suzuki si è laureato anche Campione Europeo di Enduro nel 2009.

Suzuki V-Strom 1050 XT, la moto

La V-Strom 1050 XT è la motocicletta con cui si affronteranno le diverse prove della giornata prevista per il corso. Certo. il peso di 250 kg impone parecchia attenzione. Non avrei visto male, infatti, per un evento del genere l’impiego della Suzuki V-Strom, nella versione da 650 cc. Moto di cui sono stato fortunato possessore, nella versione più “datata” ma che su sterrati e sentieri sarebbe stata sicuramente di più agevole impiego.

In ogni caso, l’utilizzo della Suxuki V-Strom 1050 XT, di cui abbiamo già parlato su Scrittore in Viaggio, (vi inserisco come di consueto il linfk alla fine di questo contributo) offre divertimento assicurato. Semplicemente da gestirsi con maggiore accortezza. La V-Strom 1050 ha una bella dotazione  per quanto riguarda l’adventouring. Telaio a doppia trave d’alluminio leggero e robusto e da un motore bicilindrico a V di 90°, già Euro 5, da 107,4 cv.

Nel quadro ciclistico spiccano le sospensioni completamente regolabili e i resistenti cerchi a raggi, su cui l’Academy monta pneumatici tassellati Anlas Capra X che assicurano un bel grip anche sui fondi a bassa aderenza. Il manubrio in alluminio a sezione variabile, le ampie pedane off-road e la sella regolabile su due livelli garantiscono una posizione di guida adatta a tutti i piloti e in diverse situazioni.

Dotazione di serie

La dotazione di serie comprende poi numerosi dispositivi elettronici che esaltano la versatilità di questa motocicletta nata per lunghi viaggi. Di rilievo il pacchetto Suzuki Intelligent Ride System ed è supportata da una piattaforma inerziale Bosch, che monitora i movimenti della moto in sei direzioni lungo tre assi.

Nel SIRS figurano in particolare il traction control regolabile su tre livelli e disattivabile, l’assistenza alle partenze in salita #PartiFacile e i sistemi #FrenaInPIega e #FrenaSicuro.

Il primo è in pratica un ABS regolabile su due livelli e con funzione cornering, mentre il secondo modula e ripartisce la frenata in funzione del carico e del rischio di sollevamento della ruota posteriore in discesa.

Gli amanti dell’adventouring apprezzeranno inoltre la presenza nell’equipaggiamento standard del paramotore e del paracarter in alluminio, oltre che dei paramani, del cavalletto centrale e dei fari e delle frecce a Led.

Come si svolge la giornata?

La giornata in cui si svolge il corso che nel costo, ricordiamolo, comprende anche il noleggio della moto, prevede l’arrivo dei partecipanti alle ore 9.00 per la registrazione. Convenevoli e caffé sono di rigore. Una volta indossato l’abbigliamento tecnico, alle 9.45 è in agenda una piccola lezione teorica, in spazio all’aperto con vista sulle colline, che spiega alcuni degli esercizi da affrontare in moto e i comportamenti principali da tenere: come stare in piedi sulla moto, in sella e come utilizzare la ricca dotazione elettronica presente sulla V-Strom 1050 XT.

La “palestra” del campo

La parte pratica in sella si terrà dalle 10.45 alle 13.15 in un’area allestita ad hoc dallo staff Suzuki.

La messa in campo dopo la lezione teorica dimostra quanto sia difficile passare dalle parole ai fatti e quanta passione serva per essere coerenti con quanto si dice di voler fare. Soprattutto quando bisogna affrontare il percorso con una moto da 250 kg tra le mani.

Si parte dal grande campo che sale verso il vigneto che invoglia alla “smanettata”. Per impiegare al meglio la piena potenza dei 107 cavalli, con il terreno buono, possiamo anche permetterci di disinserire il “traction control”. Il funzionamento dell’ABS poi vi stupirà.

C’è poi lo slalom. Sei, sette birilli messi in fila, gli ultimi più vicini per esercitarsi con le traiettorie più insidiose. Da affrontare anche il passaggio sui tronchi nel campo che mette a dura prova le forcelle e le vostre braccia. Occorre prendere le giuste misure, fare attenzioni a non sussultare sulla sella e giocare col gas per alleggerire l’anteriore e giocarsela in scioltezza.

Suzuki V-Strom Academy, per imparare avventura e fuoristrada

Prima di affrontare il tour del pomeriggio, rimangono gli ultimi due esercizi: la scala e imparare a risollevare la moto da terra.

La scala è in posizione orizzontale, niente arrampicate. La si percorre come stando sulle traversine del treno. Qualche vibrazione e anche questo esercizio è fatto. La parte dedicata a come rialzare la moto da terra è assolutamente fondamentale. Verranno dimostrate diverse tecniche, tutte abbastanza “possibili” in condizioni non estreme. Certo con fango e pioggia o in contropendenza, la faccenda si complica.

Settanta di km finali di adventouring

Dopo il pranzo, in programma tra le 13.30 e le 14.30, gli allievi affronteranno assieme agli istruttori l’esperienza del vero adventouring, un suggestivo tour sulle colline circostanti lungo un bel percorso off-road.

Se il tempo resiste, si affronteranno percorsi diversi: terreni, sterrati, sottobosco e anche qualche tratto da fare in piedi sulle pietre. Un totale di 70 km previsti che contribuiranno a farvi sentire dei veri piloti in attesa di un “sogno di dakariana grandezza”.

La chiusura del corso Suzuki V-Strom Academy è prevista per le 17.30, con i saluti finali e la consegna del gift pack con l’attestato di partecipazione ufficiale e alcuni gadget Suzuki.

Leggi anche

 

 

 

Daniele Del Moro

Daniele Del Moro

Giornalista professionista, appassionato di fotografia, laureato in Lettere, gruppo demo-etno-antropologico, con tesi in Storia delle religioni, motociclista e camminatore. Direzione e coordinamento di redazione per Scrittore In Viaggio e per Green Planet News, quotidiano online e studio di editing e progettazione grafica.

Altri articoli

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Daniele Del Moro

Daniele Del Moro

Giornalista professionista, appassionato di fotografia, laureato in Lettere, gruppo demo-etno-antropologico, con tesi in Storia delle religioni, motociclista e camminatore. Direzione e coordinamento di redazione per Scrittore In Viaggio e per Green Planet News, quotidiano online e studio di editing e progettazione grafica.

Seguici su Facebook