In bicicletta lungo il Muro di Berlino, una pista lunga 160 chilometri

In bicicletta lungo il Muro di Berlino, una pista lunga 160 chilometri
Foto di Peter Dargatz da Pixabay

Dove c’era il Muro simbolo della divisione tra ” i due mondi” oggi si snoda la Pista del Muro di Berlino, un itinerario di oltre 160 chilometri che consente a ciclisti e “camminatori” di percorrere la strada una volta sorvegliata dai soldati della DDR.

La Pista del Muro di Berlino, Berliner Mauerweg, ha visto il suo compimento negli anni tra il 2002 e il 2006. L’itinerario segue il tracciato degli ex impianti di confine rivolti a Berlino Ovest. Una bella occasione di cicloturismo e trekking anche per passeggiare tra i ricordi di un mondo che non esiste più e che ci aiuta a comprendere la storia, riflettendo sul passato.

Nel centro della città troviamo anche quello che viene definito “sistema di orientamento al Muro di Berlino”, per scoprire i resti del Muro tramite il supporto di cartine e stazioni radio.

La pista del Muro di Berlino, 14 tratte e 161 chilometri di paesaggi e “memorie”

La pista del  è composta da 40 stazioni raggruppate in 14 tratte. Le lunghezze delle singole tratte variano dai 7 ai 21 chilometri. Potremmo definirla una passeggiata nella storia visto che in ogni parte della pista è possibile leggere informazioni sul muro, sulla divisione della Germania, con immagini, documenti e musei. 

La parte di pista più “storica” è lunga circa 155 chilometri e viene suddivisa in tre percorsi principali. Uno percorre le zone più “celebri” durante gli anni della Guerra Fredda ed è quello Hermsdorf – Mitte – Schönefeld, circa 50 chilometri. Il secondo, lungo 45 chilometri, è quello che coinvolge Schönefeld – Lichterfelde – Griebnitzsee, il terzo, Griebnitzsee – Spandau – Hermsdorf, raggiunge un totale di 65 chilometri.

I luoghi celebri lungo il Muro di Berlino

I luoghi più importanti che troviamo lungo il tragitto sono tanti. Tra questi, la East Side Gallery, il punto di confine Sonnenallee (conosciuto anche per l’omonimo film), il viale di ciliegi che ricorda l’unità tedesca, il checkpoint Bravo e il punto di controllo Dreilinden di Berlino Ovest.

Poi anche tante gallerie d’arte e monumenti commemorativi tra cui la scultura “il Muro che Affonda” che simboleggia la caduta del Muro, avvenuta il 9 novembre del 1989. Facilmente raggiungibili i punti di ogni tappa con i mezzi pubblici. Le biciclette possono essere trasportare senza problemi su treni, metropolitane e autobus.

La Pista del Muro di Berlino è un itinerario particolarmente evocativo. Non è solo un contributo alla “memoria storica” ma anche un luogo della città vivo, ricco di natura e di ricordi che accompagneranno i vostri pensieri lungo tutto il percorso

Ecco la mappa della Pista del Muro di Berlino, Berliner Mauerweg

Leggi anche

Daniele Del Moro

Daniele Del Moro

Giornalista professionista, appassionato di fotografia, laureato in Lettere, gruppo demo-etno-antropologico, con tesi in Storia delle religioni, motociclista e camminatore. Direzione e coordinamento di redazione per Scrittore In Viaggio e per Green Planet News, quotidiano online e studio di editing e progettazione grafica.

Altri articoli

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Daniele Del Moro

Daniele Del Moro

Giornalista professionista, appassionato di fotografia, laureato in Lettere, gruppo demo-etno-antropologico, con tesi in Storia delle religioni, motociclista e camminatore. Direzione e coordinamento di redazione per Scrittore In Viaggio e per Green Planet News, quotidiano online e studio di editing e progettazione grafica.

Seguici su Facebook